Lo Shanghai SIPG vince la Cina Super League 2018!

Shanghai SIPG

Si chiude l’edizione 2018 della Cina Super League (CSL), il massimo campionato di calcio cinese. Lo Shanghai SIPG si aggiudica per la prima volta il titolo di campione nazionale. La squadra del gruppo Shanghai International Port, guidata dal portoghese Vitor Pereira ha dimostrato per gran parte della stagione di meritare la vittoria finale.  L’allenatore, alla sua prima panchina, è riuscito nell’impresa dove i predecessori Andre Villas-Boas e Sven Goran-Eriksson avevano fallito.
Una rosa quello del SIPG che ha arginato sempre con forza l’agguerrita rincorsa del GZ Evergrande guidata dal nostro Fabio Cannavaro e dello Shandong Luneng di Graziano Pellè e che ha meritato nettamente questo campionato.
Nella città di Shanghai, verranno sicuramente ricordati per lungo tempo i beniamini Hulk, Elkeson, Oscar e bomber Wu Lei per lo straordinario risultato ottenuto. Quest’ultimo è’ il primo giocatore nazionale ad essere il capocannoniere del CSL da Li Jinyu nel 2007. Ancora più gioia nei tifosi dello Shanghai per aver interrotto dopo ben sette anni il predominio e lo strapotere dello GZ Evergrande. 

LA SUPER LEAGUE 2018 IN NUMERI

Lo Shanghai SIPG chiude la Super League 2018, primo in classifica con 68 punti in 30 giornate di campionato disputate. L’unica squadra ad aver realizzato 21 vittorie e ad aver perso solo 4 incontri. Sono 5 i punti finali di distanza dalla diretta inseguitrice, il GZ Evergrande che mantiene il miglior attacco ma non il capocannoniere. Con 27 reti il miglior realizzatore di questa edizione è Wu Lei, bomber dei neo campioni di Cina. Anche il miglior uomo assist è dello SIPG, Oscar ne ha serviti 18 durante tutta la stagione. 
Insieme ai campioni dello Shanghai SIPG conquistano la qualificazione nella Champions asiatica del prossimo anno, i secondi classificati del GZ Evergrande e i terzi classificati dello Shangong Luneng.
In fondo alla classifica, a 90 minuti dalla fine del campionato, erano in lizza per evitare la seconda retrocessione in League One dopo quella del Guizhou Hengfeng erano quattro squadre: Dalian Yifang, Tianjin Teda, Changchun Yatai e Chongqing Lifan, tutte a 32 punti, il Tianjin Quanjian a 33 e l’ Henan Jianye a 34. A salutare la Super League e ad avere la peggio è stato il Changchun Yatai, battuto 2-0 nello scontro diretto contro il Dalian Yifang.

 

CLASSIFICA FINALE

  1. Shanghai SIPG (68 punti)
  2. Guangzhou Evergrande (63 punti)
  3. Shandong Luneng (58 punti)
  4. Beijing Guoan (53 punti)
  5. Jiangsu Suning (48 punti)
  6. Hebei Fortune (39 punti)
  7. Shanghai Shenhua (38 punti)
  8. Beijing Renhe (37 punti)
  9. Tianjin Quanjian (36 punti)
  10. Guangzhou R&F (36 punti)
  11. Dalian Yifang (35 punti)
  12. Henan (34 punti)
  13. Chongqing Lifan (32 punti)
  14. Tianjin Teda (32 punti)
  15. Changchun Yatai (32 punti)
  16. Guizhou Hengfeng (24 punti)