La Cina Super League vuole Hamsik

Hamsik

Nelle ultime ore aumentano le probabilità che Marek Hamsik, il fuoriclasse in forza al Napoli, possa scegliere di giocare nella Cina Super League. Dopo 11 anni di vittorie, passioni e battaglie il centrocampista slovacco è pronto a lasciare gli azzurri. Hamsil è il terzo calciatore con più presenze in tutte le competizioni nella storia del club napoletano.
Diverse ed importanti sono le offerte arrivate dalla Cina al presidente De Laurentiis. Il club più vicino al calciatore è lo Shandong Luneng, squadra momentaneamente al comando della CSL2018 dove milita da due stagioni Graziano Pellè. Timidi i tentativi anche dello Guangzhou R&F di Canton per convincere Hamsik. Le prossime ore saranno decisive anche perché i club cinesi che vorranno acquistare il giocatore dovranno versare la sostanziosa luxury tax presente in Cina.

LA TRATTATIVA CINESE PER HAMSIK

Il Napoli chiede 30 milioni di euro per privarsi del suo top player, esattamente la cifra della sua clausola rescissoria. Circolano voci che la trattativa sia impostata sui 22 milioni e che sia a buon punto. Il presidente del Napoli, Aurelio De Lauretiis, potrebbe anche accettare la proposta. Al giocatore sono stati offerti 13 milioni annui per giocare nella Super League cinese. L’accordo con Venglos, il procuratore del giocatore slovacco, c’è già. Nelle prossime ore si avranno sviluppi importanti per il futuro di Marekiaro.

L’OSTACOLO DELLA LUXURY TAX CINESE

Il governo cinese, attraverso la General Sport administration, ente governativo che sovraintende allo Sport, da qualche mese ha introdotto la “luxury tax”. Una tassa nata per bloccare le spese folli che nelle ultime stagioni hanno visto le società sportive cinesi protagoniste. Una imposta creata per evitare speculazioni e bolle finanziarie future. 
Nelle trattative di acquisto giocatori esteri, la stessa cifra utilizzata per il trasferimento dovrà essere versata dallo stesso club acquirente anche in un fondo per lo sviluppo del calcio cinese. Nel caso Hamsik, se il calciatore viene acquistato e viene pagato 22 milioni, il club cinese dovrà sborsarne altri 22 in tasse.