La Super League instaura la muraglia

La Super League instaura la muraglia nel calcio. Quello del 2018 sarà un campionato ricco di novità e limitazioni. La Cina va a protezione del suo massimo campionato di calcio. La Chinese Football Association, su pressione dello stato centrale, conferma le modifiche già apportate nel 2017 e ne vara di nuove per la prossima stagione calcistica al via.
Principale regola da rispettare nella Super League 2018 sarà quella di poter schierare nelle formazioni iniziali un numero di stranieri equivalente a quello degli U23. Quest’ultima esigenza nasce dalla folle corsa dei ricchi club cinesi all’acquisto dei campioni del vecchio continente e di quelli sudamericani a cifre esorbitanti e togliendo spazio a giovani e professionisti cinesi. Già si pensa a come eludere il regolamento, ovvero sostituzioni mirate già nei primi minuti dell’incontro.

LE AMBIZIONI DEL CALCIO CINESE

Tra le ambizioni del calcio cinese c’è sicuramente l’incremento di immagine ed interesse nei suoi confronti. Ad oggi la Super League è trasmessa in 96 paesi e questo grazie all’arrivo di stelle del calcio che hanno portato con se riflettori e curiosità. Una crescita possibile ma che deve tenere conto dei grandi gap presenti in termini di merchandising e rapporti con gli sponsor. Le cifre folli arrivano direttamente dalla tasche di presidenti o fondi di investimento senza tener conto di un recupero finanziario a livello locale o mediatico. I settori giovanili sono presenti ed iniziano ad avere sempre più rapporti con club internazionali affermati, ma non vengono valorizzati come dovrebbero concretizzando poco in termini monetari. A questo si aggiunge una presenza statale che prova a regolare il tutto con imposizioni dall’alto.
In questo clima il calcio cinese prova a dare il via ad una nuova stagione 2018 che probabilmente con le limitazioni inserite rischiano di indebolirlo e privarlo di competitività. Primo banco di prova di ciò sarà la Coppa Asiatica e le sfide con le squadre delle altre nazioni asiatiche che non impongono regolamenti limitativi.