Scontro Chinese Football Association-Federcalcio Tedesca

In questi giorni post natalizi cresce la crisi e le tensioni nei rapporti tra la Chinese Football Association (CFA) e la Federcalcio Tedesca (DFB). Il tema della discordia riguarda la squadra Under 20 cinese e lo storico accordo intrapreso questa estate per un tour di incontri in Germania con le squadre della divisione regionale sudoccidentale (Regionalliga Südwest IV serie). Questa serie di partite servivano alla rappresentativa cinese per la preparazione alle Olimpiadi di Tokyo del 2020.  Il tour si è interrotto a Novembre, dalla Germania si richiedono i soldi previsti per l’intera organizzazione anche se interrotta mentre dalla Cina proprio in queste ore arriva il rammarico ufficiale della federazione per le notizie false che circolano in Europa. 

La rappresentativa cinese U20 nel riscaldamento pre-partita.

I FATTI DELLA DISCORDIA
Lo scorso sabato 18 novembre 2017, la nazionale Cinese Under 20 ha esordito in terra tedesca e ha giocato in amichevole contro lo Schott Mainz perdendo 3-0. Al 23° minuto di gioco un gruppo di spettatori ha iniziato a sventolare bandiere tibetane. I giocatori cinesi hanno quindi abbandonato il campo in segno di protesta per le antiche controversie tibetane e la partita è stata interrotta per 30 minuti finché non sono state rimosse le bandiere. Al termine della partita, la squadra cinese su decisione della Chinese Football Association ha lasciato la Germania in segno di protesta ed interrotto il tour. “Rumors” tedeschi affermano che il club sapeva già di alcuni sostenitori pronti a sventolare bandiere politiche e che a Francoforte non sarebbero intervenuti per evitare il tutto.

MOTIVI ECONOMICI
Al progetto Federcalcio Tedesca-Chinese Football Association hanno aderito 16 club della IV serie tedesca e ad ognuno di loro al momento dell’accordo sono stati riconosciuti 15mila euro come incentivo. Una cifra consistente e fondamentale per le squadre tedesche di serie inferiore che sopravvivono annualmente con un budget limitato. Al momento dell’accordo però non è stato chiarito se i soldi devono essere pagati dalla federazione calcistica tedesca o dalla parte cinese. I club tedeschi attendono aggiornamenti in merito.