I giocatori di calcio che amano scommettere

Il calcio e le scommesse sportive sono sempre andate di pari passo. Ma se talvolta scommettere resta un innocente passatempo, altre volte la situazione può sfuggire di mano portando ai più grandi scandali sullo sport. Ad ogni modo, i calciatori (specialmente quelli italiani) non sono immuni al fascino del gioco d’azzardo, che sia online, nei centri scommesse o al tavolo da poker.

Ecco quali sono attualmente i 5 giocatori che amano scommettere, talvolta  responsabilmente e altre volte meno.

Francesco Totti

Anche la leggenda della Roma, Francesco Totti non è riuscito a resistere al richiamo delle poker room quali 888 o Full Tilt. Pare che una volta abbia avuto un diverbio con Luciano Spalletti per essere rimasto a giocare a poker un’intera notte prima di una partita ufficiale. Probabilmente Totti si è legato al poker nel 2010, da quando, per certi versi, è diventato ufficialmente il suo secondo lavoro.

La passione per il poker di Totti gli ha dato qualche problemino in passato (non in termini di scandalo, ma per avergli fatto passare notti in bianco). (Fonte: O-Posts.com)

Quell’anno Er Pupone ha firmato un contratto con PartyPoker in qualità di rappresentante, dovendone sponsorizzare il marchio nella carta stampata e nelle pubblicità televisive di tutta Italia. Secondo lui, essere un calciatore lo aiutava nelle partite di poker. “Grazie a PartyPoker.it riesco a combinare la mia passione per lo sport e la sfida del poker. Le qualità necessarie per diventare un buon pokerista sono simili a quelle nello sport” è stata la sua dichiarazione alla firma del contratto.

Dominic Matteo

Dominic Matteo, ex centrocampista del Leeds, è ricordato come un’icona della squadra grazie al gol segnato contro il Milan nella Champions League 2000-2001 che assicurò ai Whites un posto agli ottavi di finale e che garantì allo stesso giocatore il ruolo di ambasciatore ufficiale del club dopo il suo ritiro nel 2009.

Una cosa non molto eroica di Matteo è il peso del debito che si è trascinato nel suo nuovo ruolo: oltre 1 milione di sterline di debiti di gioco. Pare che Matteo amasse particolarmente scommettere sui pony tanto che una volta puntò £200.000 su un singolo cavallo (diamo per scontato che quel giorno vinse). Nel 2015 l’ex semifinalista di Champions League ha dichiarato bancarotta, 5 anni dopo aver dichiarato pubblicamente i suoi problemi con il gioco d’azzardo nella propria autobiografia.

Neymar

L’attaccante del Barcellona non solo ama il poker, ma è anche abbastanza bravo a giocarvi. Poco dopo che lui e la nazionale brasiliana uscirono dalla fase a gironi della Copa Centenario, Neymar (ambasciatore di PokerStars) ritornò presto vincente, ma ai tavoli da poker.

In un evento satellite a due tavoli a Las Vegas, Neymar vinse l’ingresso al World Series of Poker del 2016, un evento con buy-in da $10.000 con un montepremi in palio di $8.000.000. Sfortunatamente per i fan del poker, Neymar dovette declinare l’opportunità per impegni sportivi. Ma se avesse vinto il primo posto non avrebbe guadagnato quanto guadagna all’anno con il Barça.

Mario Balotelli

Mario Balotelli è stato sempre un grande spendaccione. Sanzionato più di qualunque altro calciatore dei suoi tempi, Balotelli è stato presentato sui rotocalchi per i conti da pagare di £55.000 spesi in hotel di lusso, per le £400.000 dovute alla squadra per le ragazzate commesse dai suoi amici e per i conti del bar da migliaia di sterline per bibite offerte a perfette sconosciute.

mario balottelli
Mario Balotelli è noto per essere uno spendaccione e anche le sue vincite al gioco d’azzardo contribuiscono al suo vizio. (Fonte: 90Min.com)

Non stupiscono quindi la sua presenza occasionale al casinò o le sue vincite (altrettanto occasionali). Nel 2011 il “ragazzaccio” è stato visto uscire da un casinò di Manchester dopo aver vinto £25.000 al tavolo da gioco, 1000 delle quali sono state donate a un vagabondo incontrato per strada, il che ha messo in luce un lato di Mario che è l’esatto contrario di ciò che siamo abituati a vedere.

Gigi Buffon

Gigi Buffon è forse il personaggio sportivo italiano più verace degli ultimi decenni. E come qualunque italiano verace, anche Superman ama giocare. Buffon è uno dei più forti portieri di calcio ad essere stato indagato per ben due volte per gioco d’azzardo illegale. Le prime accuse gli vennero rivolte prima della Coppa del Mondo del 2006, durante lo scandalo di calciopoli. Il portiere venne accusato di aver effettuato scommesse clandestine, ma poi fu scagionato poco prima del torneo.

Gigi Buffon ha svolto con orgoglio il suo ruolo di ambasciatore di PokerStars nonostante le accuse sulle scommesse clandestine che gli sono state scagliate negli ultimi anni. (Fonte: PokerStarsblog.com)