Per i colori giallorossi nel girone C ride solo il Lecce

Lega Pro girone C risultati 17^giornata

Lecce ride, Catanzaro e Messina no. Altalena di umori e situazioni per le tre squadre giallorosse del girone C del campionato di Lega Pro che, pressochè dopo un quarto di campionato giocato, intuiscono già che tipo di stagione li può attendere. Volano in alto i salentini di mister Padalino, unica squadra dei professionisti assieme ad Alessandria e Viterbese ad essere ancora imbattuta, che sfruttano al meglio il tonfo dell’antagonista Foggia sconfitto sonoramente per 4-1 sul campo dellasempre più ambiziosa Juve Stabia, scappando così via in testa alla classifica con ventitre punti, tre in più dei satanelli.

Lecce da record

Numeri impressionanti finora quelli del Lecce  : sette vittorie, due pareggi, miglior attacco con venti reti realizzati, più di due a partita di media, e anche miglior difesa con solo cinque marcature al passivo, quasi un gol subito ogni due incontri. Nella partita di domenica ci ha pensato un super Torromino a stendere la matricola Virtus Francavilla con una tripletta regalando così ai suoi un primato solitario assolutamente meritato, con la prossima delicata trasferta di Catania che sarà un altro importante banco di prova per i salentini per capire se davvero questo campionato ha già un padrone.

Catanzaro e Messina sempre più giù : via Marra

Se in Puglia tutto va per il meglio, sicuramente non si può dire lo stesso per i colori giallorossi in Calabria e Sicilia. Dopo la netta vittoria in casa contro il Taranto, altra squadra in grossa crisi, ripiomba nel tunnel il Catanzaro che torna da Matera con un poker di reti sul groppone : la squadra ha una rosa che potrebbe essere competitiva ma è troppo fragile. Buio pesto anche in casa Messina, con la sconfitta per 2-1 di Monopoli, la terza di fila, che costala panchina a Marra. In pole position c’è Cristiano Lucarelli ma i problemi, sulla sponda ovest dello stretto, purtroppo sono anche di ben altra natura.