Lega Pro girone C, che incroci domenica !

lecce lega pro

Sarà una domenica molto interessante nel girone C del campionato di Lega Pro. In un raggruppamento, come sempre avviene in quello meridionale, molto competitivo e aggurrito, incrocieranno i tacchetti alcune delle squadre favorite e di quelle al momento più in forma. Uno snodo che, nonostante siamo solo alla settima giornata di un campionato che sarà molto lungo, potrà già dirci molto sul reale peso delle varie forze in campo che puntano al primo posto e quindi alla promozione diretta in Serie B. Ecco quindi che, partite come Matera – Foggia e Lecce – Reggina, possono essere già una sorta di esame per le squadre al vertice.

Scoglio Matera per la capolista

Finora il Foggia è stato praticamente perfetto. Sei partite e altrettante vittorie, miglior difesa e secondo miglior attacco. Numeri da capogiro anche se naturalmente mister Stroppa cerca di mantenere i piedi per terra in un ambiente che, dopo la delusione del playoff perso lo scorso anno in finale contro il Pisa, sogna la cadetteria. I rossoneri ora si troveranno di fronte un banco di prova molto impegnativo, ovvero fare visita a quel Matera di mister Auteri, attualmente terzo a quattro punti di distanza ma ancora imbattuto, che in quanto a solidità finora sta destando un’ottima impressione. Anche i satanelli sono più pratici e meno spettacolari rispetto lo scorso anno, sarà dunque una sfida molto tattica, un’autentica partita a scacchi dove chi sbaglia la prima mossa la potrebbe pagare molto caro.

Lecce alla prova Zeman

Non è proprio integralista come il padre Karel Zeman che, dopo aver fatto discretamente bene negli scorsi anni in serie minori, alla grande occasione sulla panchina della Reggina ha spesso messo da parte il 4-3-3 marchio di famiglia, optando per sistemi di gioco più bilanciati. Dopo la sconfitta all’esordio per i calabresi sono arrivate una vittoria e ben quattro pareggi di fila, che gli hanno fatto perdere un pò il contatto con le prime posizioni ma non la convinzione di poter fare bene. Ora faranno visita al Lecce, secondo in classifica ed autentica macchina da gol. I salentini quindi, complice anche il difficile impegno del Foggia, sognano l’aggancio o il soprasso in testaa lla classifica, ma prima c’è l’ostacolo Reggina da superare. Molto interessante infine è la sfida tra due nobili del nostro calcio, Taranto e Catania, che allo Jacovone daranno vita ad un incontro molto caldo con i padroni di casa che cercano punti per agganciare le zone nobili della classifica mentre i siciliani, annullata la penalizzazione di sette punti, vogliono iniziare a risalire la china al più presto.