Cittadella, Pisa e Benevento, tre neopromosse in testa

ciciretti benevento

Cittadella, Pisa e Benevento, lo strano trio. Aspettando la partita di domani del Verona, che ospiterà il Frosinone nel big match di giornata tra due squadre provenienti dalla Serie A, sono invece tre società che lo scorso anno giocavano in Lega Pro ad essere in testa dopo la sesta giornata di questa sempre più imprevedibile Serie B. Dopo cinque vittorie di fila si ferma il Cittadella, che prende tre schiaffi in casa da un pimpante Brescia, da tenere d’occhio, ma mantiene comunque saldamente il primo posto con quattro punti di vantaggio sulla terza. Un arresto che riporta quindi i veneti con i piedi per terra, anche se l’umiltà non è mai mancata ai ragazzi di mister Venturato, in giornata molto storta comunque quest’oggi ma grande merito va dato anche al Brescia che con un Morosini super ha vinto meritatamente.

Poker Benevento

Ancora imbattuto, tre vittorie e tre pareggi finora, il Benevento conferma tutti i pronostici della vigilia che la davano come possibile sorpresa. Il successo ottenuto al San Nicola contro il Bari per quattro a zero, anche se i pugliesi recriminano per un rigore non dato, è una prova sia di forza che di maturità, che proietta i sanniti al secondo posto a quota 11 punti, che sarebbero stati 12 senza il punto di penalizzazione. Difesa attenta, contropiede micidiale e un Ciciretti in formato super genio fanno sognare i tifosi di questo Benevento che, non va ricordato, è esordiente assoluto in cadetteria.

Cuore Pisa

Chi invece sta andando oltre ogni pronostico è il Pisa di Gennaro Gattuso. Senza praticamente una società alle spalle, con l’infiinita telenovela sul passaggio di società che sembra non sbloccarsi mai, la squadra toscana sta gettando il cuore oltre l’ostacolo di una rosa contata e non di eccelsa qualità. In campo però contano altri fattori, come la grinta e l’applicazione tattica e in questo i nerazzurri sono stati finora impeccabili in queste sei giornate, con la vittoria per 2-1 sull’Ascoli che vale il secondo posto in coabitazione col Benevento. Quattro gol fatti finora, che sono valsi tre vittorie oltre ai due pareggi e la sola sconfitta di Terni, e solo due subiti che valgono la miglior difesa del campionato fanno sperare i tifosi del Pisa che, in questo momento particolare, si stanno stringendo tutti attorno alla squadra in una sinergia che però senza una svolta societaria da sola potrebbe non bastare.