Parte subito forte l’Italia di Ventura, Israele ko

israele italia

E’ un’Italia testa e cuore. Inizia al meglio l’avventura azzurra nel girone di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. I ragazzi del nuovo mister Giampiero Ventura infatti archiviano subito la sconfitta rimediataa Bari contro la Francia in amichevole, sbancando il difficile campo di Haifa per tre reti ad una. Un successo importantissimo che, oltre a dare tre punti d’oro in classifica, danno maggior fiducia e tranquillità in vista della sfida delicatissima di ottobre in casa contro la Spagna. E’ Pellè ad aprire le marcature al 14′ mettendo in rete da pochi passi su preciso assist di Antonelli, mentre  è Bonaventura alla mezzora ad andarsene sulla sinistra prima di venir sgambettato appena in area : calcio di rigore che Candreva non sbaglia. Un errore di Chiellini però da il via alla rete degli israeliani con un bel tocco di Ben Haim, con il difensore juventino che poi ad inizio ripresa si fa cacciare per doppio giallo. I padroni di casa provano a spingere ma è Immobile a chiudere definitivamente i conti con un bel diagonale nel finale.

Verratti domina, Chiellini sbanda

Primo impegno con punti in palio per la nuova Nazionale e subito i ragazzi hanno confermato tutto quello di buono mostrato nell’Europeo francese. In più però c’è un Verratti in cabina di regia che, oltre a smistare pallone con sicurezza e illuminare con lanci, riesce anche a dare grande sostanza schierato come play basso davanti il trio difensivo. Ancora male invece Chiellini, lento e macchinoso, praticamente irriconoscibile. Perde la palla in occasione del gol dell’Israele e poi si fa cacciare lasciando i suoi in dieci nell’ultima mezzora. Apprezzabile comunque il gioco mostrato dalla squadra di Ventura, meno possesso palla rispetto all’era Conte e più verticalizzazioni, che andavano a nozze con la difesa alta e spesso allegra dei padroni di casa.

Gli altri risultati del girone G

E’ una vittoria ancor più importante quella dell’Italia in virtù anche del risultato dell’incontro tra Albania e Macedonia. Il pareggio per 1-1 finale infatti, vantaggio iniziale della squadra di De Biasi con il centravanti Sadiku e pareggio macedone nella ripresa con Alioski, mette già del margine tra gli azzurri e le altre del girone. A valanga invece la Spagna, che travolge per 8-0 il malcapitato Liechtenstein con le doppietta di Diego Costa, Nolito e Morata oltre alle reti di Vitolo e Sergi Roberto.

Israele-Italia il tabellino

ISRAELE (4-3-3): Goresh; Ben Bitton; Tibi (5′ st Gershon); Tzedek; Davidzada; Kayal, Nir Bitton (12′ st Atzily); Yeini; Ben Chaim (17′ st Kehat), Hemed; Zahavi. A disp.: Harush; Kleyman, Dasa, Natcho, Einbinder, Magharbeh, Saief, Gulasa, Dabbur. All.: Levy

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva (22′ st Florenzi), Parolo, Verratti, Bonaventura (18′ st Ogbonna), Antonelli; Eder (25′ st Immobile), Pellè. A disp.: Donnarumma, Marchetti, Astori, De Sciglio, Rugani, Montolivo, Bernardeschi, Gabbiadini, Pavoletti. All.: Ventura

ARBITRO : Karasev (Russia)

MARCATORI : 14′ Pellè (It), 31′ rig. Candreva (It), 35′ Ben Chaim (Is), 38′ st Immobile (It)

NOTE : espulso al 10’st Chiellini (It) per doppia ammonizione