Zelatore : “Taranto, in Lega Pro al 60%”

taranto

Spera nella Lega Pro il Taranto. Per cinque squadre e altrettante città, al momento, che vivono lo sconforto della non iscrizione al prossimo campionato ce ne sono molte altre che invece vivono settimane di speranze. Ricapitoliamo : la Lega Pro per il Presidente Gravina deve tornare a 60 squadre, al momento ce ne sono 49 iscritte e due pericolanti. Delle 54 aventi diritto infatti cinque non si sono iscritte (Martina, Sporting Bellinzago, Virtus Lanciano, Rimini e Pavia), mentre due sono ancora sub judice  ovvero Paganese, situazione difficile, e Lucchese dove trapela maggior ottimismo. Un posto spetterebbe di diritto, senza esser considerata ripescata, alla Carannose arrivata seconda in nel giorne A della Serie D alle spalle del Bellinzago, ma qui ci sarebbero problemi legati allo stadio e non è sicura la partecipazione. In sostanza al momento sono ben dieci i posti sicuri per la Lega Pro.

Taranto spera

Sono in tante le squadre pronte a presentare tutte le garanzie necessarie per essere ripescate, tra di queste spicca il Taranto. I rossoblù infatti, nonostante i negativi playoff dello scorso maggio che gli sono costati un posto in graduatoria non tra le primissime posizioni, sono fiduciosi in un eventuale ripescaggio, come fa trapelare la Presidentessa Elisabetta Zelatore che, in un’intervista all’emittente Canale 85,  si è sbilanciata addirittura in percentuali : ““Se oggi dovessimo dare delle percentuali direi che abbiamo il 60-70% di possibilità di essere ripescati – ha dichiarato la Zelatore .È una situazione fluida e in questo momento dare percentuali è riduttivo, sia per noi che per le altre società che stanno lottando per giocare in Lega Pro. Come proprietà stiamo cercando di fare le cose al meglio per farci trovare pronti e partecipare a questa che oggi definirei una lotteria. Siamo sereni e manterremo questa calma fino ad inizio agosto, periodo in cui saranno emanati i verdetti. Stiamo facendo tutto il possibile, l’attesa è positiva”.